Crea il tuo CV in 3 passaggi

Inserisci i tuoi dati, scegli un template e scarica il tuo CV. Facile e veloce – pronto in 10 minuti. Inizia subito!

Creare un CV
Come inserire le competenze professionali sul proprio curriculum

Competenze professionali da inserire nel CV

Quando si deve riempire un cv di informazioni utili, può capitare di arrivare ad un punto morto e non sapere cosa aggiungere oppure rendersi conto di aver scritto troppo. Sicuramente tra le cose fondamentali che non possono mancare su un cv ben scritto, le competenze professionali rivestono un ruolo importante. In questa guida scopriamo quali sono le competenze professionali da inserire sul cv e come inserirle.


Che cosa si intende per competenze professionali?

Le competenze professionali sono tutte quelle che qualificano per un determinato lavoro e che, allo stesso modo, definiscono la personalità di un candidato. Possono essere di diverso tipo, come vedremo di seguito, e tutte contribuiscono a migliorare un cv qualora siano peculiari e ben collegate alla posizione lavorativa per la quale ci si sta candidando. Tra le competenze professionali più importanti e peculiari ci sono sicuramente quelle linguistiche e quelle informatiche, nei rispettivi ambiti di applicazione. All’interno del curriculum Europass si trova una voce specifica riguardante le competenze, per cui è bene essere preparati nel caso in cui si decida di optare per questo tipo di cv; ma le stesse sono fondamentali per qualsiasi tipo di formato si voglia usare.


Competenze professionali: quali sono e come si classificano?

Si distinguono tre tipi di competenze professionali: Competenze trasferibili, competenze tecniche e competenze adattive. Vediamole nel dettaglio.


  1. Competenze trasferibili: sono quelle competenze acquisite nel corso dello svolgimento del proprio lavoro ma che possono essere trasferite anche ad altri lavori.
  2. Competenze tecniche: si tratta di competenze acquisite in uno specifico ambiente lavorativo e legate strettamente a questo, perché frutto di addestramento specifico per quella determinata mansione in quella specifica azienda. Possono essere spese altrove, ma i loro ambiti di utilizzo sono limitati.
  3. Competenze adattive: sono le più semplici e comuni nei curricula, e si basano sulla predisposizione dei candidati a fare qualcosa. 


Esempi delle diverse tipologie di competenze

Le competenze trasferibili riguardano per esempio le competenze informatiche, che si possono portare dietro da un lavoro ad un altro, o quelle fiscali o ancora quelle linguistiche. L'esempio più lampante di competenze professionali sono quelle mediche/infermieristiche che permettono di svolgere solo quel tipo di professione, in ambiti limitati, e limitatamente alla propria preparazione. 

Infine, tra le competenze professionali adattive, si segnalano i classici capacità di adattamento, capacità di lavorare in team, lealtà e così via: sono cioè tratti della personalità che aiutano nel lavoro, indipendentemente dal lavoro scelto.


Perché inserire le competenze sul curriculum vitae?

E' chiaro, oggi, che inserire le competenze sul curriculum è fondamentale. Questi sono solo alcuni dei principali vantaggi che possono portare:


  • Ampliano la propria appetibilità lavorativa: competenze specifiche permettono di presentarsi meglio di fronte ad un datore di lavoro;
  • Fanno la differenza in fase di selezione: dichiarare di avere delle competenze precise e legate strettamente al lavoro a cui si aspira mette in una posizione di vantaggio rispetto ad un altro candidato che non possiede quelle competenze;
  • Permettono di ottenere incarichi diversi: non è necessario candidarsi per posizioni di rilievo per beneficiare delle proprie competenze, perché sul lungo periodo le stesse competenze possono diventare fondamentali per fare carriera. 


Come decidere quali competenze vale la pena menzionare?

La decisione relativamente a quali competenze vale la pena menzionare deve tenere conto di due elementi: la rilevanza al fine del lavoro che si vorrebbe ottenere e il livello di conoscenza delle stesse.

Di norma, vanno indicate solo le competenze informatiche che si padroneggiano non alla perfezione ma almeno bene e che sono rilevanti o che hanno un apportano un valore aggiunto per il ruolo per cui si vuole fare domanda.

Nella valutazione di quali competenze inserire e quali omettere, si deve sempre tenere a mente che una volta arrivati a questa voce del cv, il documento deve essere coerente e logico da leggere: dunque anche le competenze dovranno seguire le regole seguite per tutte le altre sezioni, mettendo la coerenza e la rilevanza ai primi posti.


Competenze professionali vs competenze personali

Le competenze personali, ovvero quelle che abbiamo chiamato Adattive, vanno inserite in una voce apposita perché appunto si tratta di tratti caratteriali più che di competenze acquisite e pratiche. Questo perché un recruiter vuole avere un chiaro quadro della situazione professionale del candidato, lasciando la parte personale alla fine, per una valutazione finale complessiva. 


Cosa succede se non si hanno competenze professionali di rilevanza?

Può capitare che ci si trovi in una situazione tale per cui non si dispone di competenze professionali rilevanti per la posizione per la quale ci si candida. Non è un grande problema, a meno che l'annuncio non richieda competenze specifiche. Se non sono richieste, basta non inserire nessuna informazione in merito: ricordiamo sempre che è meglio eliminare le informazioni inutili e fare in modo che il curriculum vitae sia coerente, logico e non eccessivamente lungo.

Infine, è bene ricordare che mentire sulle proprie conoscenze (e in generale mentire sul proprio cv ) è dannoso a livello professionale e può davvero mettere in una condizione di disagio qualora la menzogna venga scoperta.


Mentire su una competenza è pericoloso e dannoso a livello professionale.


Come inserire le competenze sul cv usando CVwizard.it

Per inserire le proprie competenze sul curriculum tramite CvWizard, basta andare sulla scheda Contenuti e cliccare alla voce Competenze. Inserire le competenze più importanti o che si ritengono fondamentali scegliendo per ciascuna il livello di conoscenza tra Base, Buono e Molto Buono. Per aggiungerne altre, cliccare su Aggiungi Competenza. Ricordati di essere onesto quando inserisci il livello di competenza che ti assegni in una determinata materia!


Ricapitolando

  • Esistono 3 tipi di competenze e ognuna di queste ha un'importanza diversa ai fini lavorativi;
  • Il cv deve essere coerente e logico, e per questo motivo è bene riportare solo le competenze davvero caratterizzanti;
  • Quando si aggiungono le competenze su un cv, si deve essere onesti circa il proprio livello di conoscenza;
  • Se per alcune posizioni le competenze possono essere evitate, per altre vanno specificate come uno degli elementi più importanti; • Se non si hanno competenze rilevanti da riportare sul cv, meglio non riportarne nessuna.
Curriculum vitae cos'è

Curriculum vitae: che cos'è e come crearlo

Cercare lavoro e ottenerlo è sempre più difficile e lo è ancora di più se non si ha a disposizione un curriculum in grado di comunicare cosa si è in grado di fare. Infatti un buon cv consente ai selez...

Leggi di più »
Generatore curriculum vitae

Usare un generatore di curriculum

Senti di aver bisogno di una mano per scrivere il tuo curriculum? Hai paura di commettere errori nello scrivere il tuo cv e cerchi aiuti? Affidati ad un generatore di curriculum, uno strumento, propri...

Leggi di più »
Patente sul cv: si o no? Quando è obbligatorio e quando no inserire informazioni sulla propria patente sul cv.

Patente sul cv

Nonostante in molti Paesi specificare alcuni dati sul curriculum vitae sia prassi abbandonata (o mai entrata in uso) in Italia è ancora comune aggiungere la patente sul cv, e la maggior parte segue i...

Leggi di più »