Crea il tuo CV in 3 passaggi

Inserisci i tuoi dati, scegli un template e scarica il tuo CV. Facile e veloce – pronto in 10 minuti. Inizia subito!

Creare un CV
L'importanza dei corsi di formazione e di aggiornamento nel cv

Corsi nel curriculum

Mediare tra l'esigenza di inserire quante più informazioni possibili sul proprio cv e l'esigenza di non presentare un documento troppo lungo e ridondante è la cosa più difficile quando si prepara un curriculum vitae. Alcuni dati possono essere omessi ma la maggior parte vanno sempre inseriti. Tra i dati che non possono mancare, ci sono quelli relativi alla propria istruzione , alle proprie esperienze lavorative e anche ai vari corsi di formazione a cui si è preso parte. In questa guida ti spieghiamo come e perché inserire i corsi sul curriculum vitae in maniera chiara e sintetica.


Corsi di formazione e corsi di aggiornamento: le differenze

I corsi di formazione possono essere frequentati da diverse tipologie di "studenti": si può decidere di frequentare un corso al posto di andare all'università, si può scegliere di specializzarsi in un determinato ambito dopo aver conseguito la laurea o il diploma, si può scegliere di cambiare ambito nonostante si abbia frequentato un determinato corso di laurea.


Per esempio, una professoressa in letteratura straniera potrebbe decidere, ad un certo punto della sua carriera, di cambiare percorso e seguire un corso di formazione per diventare educatrice di asilo nido. 


O ancora, appena terminata la scuola superiore una ragazza potrebbe decidere di non frequentare l'università ma di iscriversi ad un corso di formazione per diventare esperta in ricostruzione unghie.


I corsi di aggiornamento sono in genere collegati alla propria professione e sono il metodo per aggiornarsi sulle evoluzioni della professione e anche per specializzarsi in quell'ambito specifico.


Un esempio lampante è quello dei medici che possono seguire periodicamente dei corsi di aggiornamento per essere informati sulle ultime novità in ambito medico, in relazione alla propria specializzazione.


In entrambi i casi, i corsi sono fondamentali per la propria crescita professionale e possono essere un vantaggio in ambito di ricerca di lavoro.


Perché i corsi di formazione e aggiornamento sono fondamentali per la ricerca del lavoro

In un momento particolarmente difficile in termini di ricerca di lavoro, essere in grado di dimostrare di avere un vantaggio, anche minimo, su altri candidati è fondamentale.


Corsi di formazione e pratica sul campo

A parità di esperienze ed educazione, un candidato sarà sempre più avvantaggiato rispetto ad un altro nel caso in cui il suo cv riporti la frequentazione di corsi appositi, pertinenti alla posizione lavorativa per la quale si sta candidando.


Facciamo un esempio:


Posizione lavorativa come infermiere presso clinica privata.

Candidato 1 specifica sul cv di aver conseguito regolare diploma come infermiere, e di aver lavorato 5 anni in una clinica;

Candidato 2 specifica sul cv di aver conseguito regolare diploma come infermiere, di aver lavorato 3 anni in una clinica e nel frattempo di aver frequentato un corso di formazione specifico in "infermieristica neonatale";

Candidato 3 specifica sul cv di aver conseguito regolare diploma come infermiere, di aver lavorato 3 anni in una clinica e nel frattempo di aver frequentato diversi corsi di formazione specifici conseguendo attestati professionali in diversi ambiti. 


Chi sarà il candidato prescelto o comunque favorito, ad una prima scrematura?


Corsi di aggiornamento e lavoro

A parità di esperienze ed educazione, riportare la frequenza di corsi di aggiornamento sul cv può rappresentare un vantaggio competitivo in fase di ricerca di lavoro. Questo perché in questo modo si dimostra di essere flessibili e desiderosi di continuare ad imparare e, soprattutto, di essere informati sulle ultime novità legate al proprio lavoro.


Facciamo un esempio:


Un avvocato che non ha mai seguito dei corsi di aggiornamento sulla propria materia, non è all'avanguardia e per questo motivo il suo impatto potrebbe essere nullo o inferiore rispetto ad un candidato sempre informato.


Quando i corsi possono rappresentare un ostacolo alla propria carriera

Non è sempre vero che frequentare dei corsi di formazione o aggiornamento e inserirli sul cv sia sempre un bene. Per esempio, mettiamo il caso che il tuo cv abbia dei buchi e che quei buchi siano stati riempiti dalla frequentazione di corsi di vario tipo, devi fare attenzione a non inserire informazioni su corsi non pertinenti con il resto della tua educazione ed esperienza.


Uno chef con un gap di 1 anno nel cv dovuto a motivi non specificati sul cv stesso e corsi di formazione in ambiti completamente diversi da quello di appartenenza, difficilmente riuscirà a passare la primissima selezione basata sul cv.


Un elettricista con un gap di 1 anno nel cv dovuto a motivi non specificati sul cv stesso e corsi di formazione in ambiti completamente che orbitano intorno a quello di appartenenza, riuscirà a passare la primissima selezione basata sul cv solo se il cv segue un filo logico e la giusta sequenza e la frequentazione di corsi di vario tipo è funzionale ad un miglioramento della propria carriera. 


Le regole per aggiungere i corsi nel cv

Come per altre voci curriculari come l'educazione e la carriera, anche quando si inseriscono corsi sul cv bisogna seguire delle regole non scritte ma indispensabili:


  • Inserire solo e soltanto corsi pertinenti con la propria carriera;
  • Laddove i corsi siano completamente diversi rispetto al resto delle proprie esperienze, fare in modo di creare un filo logico nel cv che spieghi implicitamente il motivo delle varie scelte;
  • Inserire solo corsi recenti, a meno che un corso molto vecchio non sia stato particolarmente utile per arrivare al punto al quale si è arrivati oggi a livello lavorativo;
  • Inserire le eventuali certificazioni ottenute e anche l'Ente che ha rilasciato il certificato;
  • Se i corsi frequentati prevedevano esame con votazione finale, riportare il voto finale non è fondamentale a meno che questo non sia strettamente necessario alla comprensione del certificato stesso. 


Come inserire i corsi di formazione e aggiornamento usando CVwizard.it

Puoi inserire tutti i corsi ai quali hai partecipato o che stai ancora frequentando velocemente usando CVwizard.it che ti permette di farlo in 3 modi diversi.


Modalità 1

Aggiungi una nuova Sezione in Contenuti e, dal menù a tendina, clicca su Corsi. Inserisci il nome del Corso, il Periodo durante il quale è stato frequentato e Specifica se è stato completato o è ancora in corso. Per fornire maggiori informazioni su ogni singolo corso, clicca sui tre puntini che trovi nell'apposito box. Per aggiungere altri Corsi, clicca su Aggiungi altri Corsi e segui la stessa procedura descritta qui.


Modalità 2

Puoi inserire i corsi nella sezione Formazione nel caso in cui tu abbia frequentato pochi corsi e/o pensi non abbia senso creare una sezione a parte sul cv. Vai su Contenuti quindi in Istruzione e Formazione inserisci Formazione, Istituto e Città, Data di Inizio e Data di Fine. Per fornire maggiori informazioni su ogni singola voce, clicca sui tre puntini che trovi nell'apposito box. Per aggiungere altri corsi clicca su Aggiungi Istruzione e Formazione e segui la stessa procedura descritta qui.


Modalità 3

Se hai frequentato corsi di formazione o aggiornamento in ambito lavorativo, puoi aggiungerli nella sezione Esperienze Lavorative che si trova alla voce Contenuti; aggiungi il titolo del Corso alla voce Posizione e indica almeno le date di inizio e fine e una piccola descrizione. Ripeti la stessa operazione per tutti i corsi che hai frequentato. 


Riepilogando

  • I corsi di formazione e aggiornamento possono essere un vantaggio in fase di ricerca di lavoro;
  • I corsi non pertinenti alla propria carriera vanno inseriti dopo attento ragionamento;
  • Nel caso di gap lavorativi e corsi di aggiornamento e formazione è bene valutare se e quali informazioni specificare;
  • I corsi vanno inseriti in ordine cronologico, dall'ultimo al primo.
Obiettivi professionali sul curriculum vitae

Obiettivi professionali nel curriculum vitae

E' importante inserire i propri obiettivi professionali nel curriculum vitae? Come reagiscono i recruiter quando vedono obiettivi professionali in un cv che stanno valutando? Se si decide di inserirli...

Leggi di più »
Come si redige un curriculum funzionale

CV Funzionale

Quando scriviamo il nostro curriculum, possiamo scegliere diverse tipologie di documento in base al nostro scopo, alle nostre esperienze e anche al lavoro per il quale ci stiamo candidando. Tra le var...

Leggi di più »
Buchi curriculum vitae

Buchi professionali sul curriculum

In un mercato del lavoro in costante cambiamento, stare al passo può essere davvero difficile. Non solo bisogna tenersi aggiornati ma bisogna anche fare in modo che il nostro cv sia quanto più coerent...

Leggi di più »