Crea il tuo CV in 3 passaggi

Inserisci i tuoi dati, scegli un template e scarica il tuo CV. Facile e veloce – pronto in 10 minuti. Inizia subito!

Creare un CV
Curriculum vitae Europeo Europass: tutte le informazioni sul formato europeo per il cv

Curriculum vitae Europeo Europass

Il curriculum vitae Europeo Europass è uno standard creato dall'Unione Europea per la compilazione di cv standard per l'Europa intera. 


Il formato europeo per il curriculum vitae si inserisce all'interno del progetto Europass è stato pensato per evitare che Paesi diversi ma appartenenti all'Unione Europea adottassero criteri diversi di compilazione e valutazione dei cv e allo scopo di permettere una mobilità maggiore all'interno dell'Unione. 


Tutti gli elementi inclusi in Europass

Curriculum Vitae: per presentare le tue competenze (continua a leggere la nostra guida);

Passaporto delle Lingue: per autovalutare la propria conoscenza linguistica;

Europass mobilità: per registrare le competenze acquisite in un altro paese europeo;

Supplemento al certificato: per registrare le competenze di chi possiede certificati d'istruzione e formazione professionale;

Supplemento al diploma: per registrare le competenze di chi possiede titoli d'istruzione superiore.


Curriculum vitae europeo: critiche e apprezzamenti

Dal momento della sua nascita, Europass è stato oggetto di critiche e oggi sono pochi i Paesi dove viene ancora utilizzato, con l'Italia in testa ai Paesi dove se ne fa ancora un uso massiccio.


Cv Europeo: le critiche al formato

La critica maggiore rivolta al formato europeo del curriculum vitae è legata al fatto che, secondo i recruiter e anche i candidati, si tratta di un modello talmente impersonale da non riuscire a trasmettere il reale valore dei candidati per una determinata posizione.


Si compone infatti di sezioni standard da compilare in maniera standard, è pensato per essere formattato da tutti i candidati allo stesso modo e non lascia spazio all'inserimento di elementi non previsti.


Cv Europeo: lo standard perfetto per i recruiter?

Proprio le caratteristiche evidenziate sopra sono invece apprezzate da chi sostiene che un curriculum vitae redatto secondo le linee guida europee garantisce equità di trattamento e non crea disparità tra candidati, valutati solo ed esclusivamente per le competenze e gli elementi presenti nel documento e che sono uguali, a livello grafico e di presentazione, per tutti.


Usare o non usare il curriculum vitae europeo Europass?

Usare o non usare il curriculum vitae europeo Europass è una questione meramente soggettiva ma, allo stesso tempo, è legata anche al tipo di immagine che si vuole dare di sé e, conseguentemente, al tipo di posizione lavorativa per la quale ci si candida.


  • Per le posizioni istituzionali o le posizioni in Enti a gestione pubblico-privata, l'Europass è richiesto formalmente per essere ammessi alle selezioni e dunque non è possibile evitarlo.
  • Per altri tipi di posizioni e per lavori più creativi, per esempio nel marketing online o ancora nell'advertising, un curriculum vitae personalizzato e meno istituzionale potrebbe essere la soluzione migliore per far breccia nelle menti dei selezionatori. 


Non esiste dunque una risposta univoca alla domanda di cui sopra ma esistono situazioni diverse entro le quali prendere una decisione che sia coerente con il proprio profilo professionale e con la posizione lavorativa per la quale si affronta la selezione.


Curriculum vitae Europeo Guida alla Compilazione

Il cv europeo si compone di diverse parti, che vanno compilate attentamente e nello specifico. 


Sia che tu opti per il curriculum vitae Europeo che se invece decidi di optare per un altro formato, ecco per te le indicazioni utili per la compilazione dell'Europass, da tenere a mente anche nella compilazione di altri tipi di cv, per evitare di dimenticare informazioni che invece sono fondamentali.


1 - Informazioni personali

Le informazioni personali richieste da Europass sono le basiche: nome, indirizzo di casa , recapito telefonico e indirizzo di posta elettronica , con l'aggiunta dei link ad alcuni servizi online e il link al proprio sito personale.


Viene poi richiesto espressamente di inserire la posizione per la quale ci si sta candidando che però può essere intesa anche come posizione ricoperta oppure occupazione desiderata nel caso in cui il documento sia prodotto per essere inviato a diverse aziende/enti. Viene data la possibilità di inserire la propria foto , ma valutando se e quando è davvero il caso di farlo.


2 - Esperienze professionali

Di particolare importanza la sezione dedicata alle esperienze professionali che può essere inserita prima o dopo la formazione scolastica ma che sarebbe meglio inserire sempre prima visto che è l'elemento letto con più attenzione dai selezionatori in fase di recruiting.


2.2 Oltre alle informazioni di base sulla posizione ricoperta e le date, possono essere aggiunte anche informazioni complementari relative nello specifico al proprio datore di lavoro che, una volta inserito sul cv, potrà essere contattato per la richiesta di referenze.


Le informazioni specifiche sul lavoro svolto e i risultati raggiunti non possono essere eccessivamente dettagliate, per evitare che il cv sia eccessivamente lungo e dunque poco appetibile .


3 - Formazione scolastica

La prima cosa da fare quando si parla di formazione scolastica nel cv europeo è inserire le date relative al tempo di frequentazione di un corso o di un istituto; va poi immediatamente aggiunto il titolo di studio o la qualifica, seguito dai nomi specifici degli istituti presso i quali ci si è formati. 


In questa parte del cv europeo va poi seguita la classificazione EQF (Quadro europeo delle qualifiche) che determina il livello degli studi del candidato secondo una classificazione standard adottata in tutta Europa.


Infine, vanno inserite le principali competenze acquisite durante il percorso di studi.


4 - Capacità personali

La sezione dedicata alle capacità personali include tutte le competenze specifiche , tra cui le lingue , le competenze organizzative/gestionali, le capacità comunicative, quelle digitali e così via. In questa sezione del cv europeo è bene non esagerare e dichiarare il livello effettivo di conoscenza e competenza.


5 - Ulteriori informazioni e allegati

A concludere il modello europeo di cv Europass una sezione contenente informazioni sulle certificazioni, eventuali pubblicazioni, referenze specifiche da inserire per fare in modo di ottenere maggior credito in fase di prima selezione. Si possono inoltre elencare documenti allegati alla domanda, ma solo a patto che siano documenti significativi per la candidatura in oggetto.


Ricorda che su CVWizard.it puoi creare un curriculum perfetto in pochi minuti e in diverse lingue: non hai bisogno di seguire delle regole, ma semplicemente i vari steps passo dopo passo, inserire i dati direttamente nel nostro form online e salvare il modulo. Il tuo curriculum, perfetto per essere inviato, sarà pronto in pochi minuti e sarà perfetto!


Come inviare il curriculum in formato europeo

Come per tutti gli altri tipi di curriculum, anche Europass va inviato preferibilmente in formato PDF a meno che il recruiter chieda espressamente che sia inviato in formato Word.


Curriculum vitae Europeo Europass in lingua straniera 

Se ti candidi per una posizione lavorativa all'estero, la prima cosa che devi fare è verificare se in quel particolare mercato l'Europass è un modello accettato e accettabile anche fuori dagli ambiti istituzionali. 


Se opti per il suo utilizzo, ricordati di adeguare il formato della data a quello del Paese dove ti stai candidando (per il mercato inglese , per esempio, dovrai usare il formato Mese/Giorno/Anno e non l'italiano Giorno/Mese/Anno) e di eliminare qualsiasi riferimento a leggi nazionali sconosciute all'estero (per esempio il trattamento dei dati personali).

Patente sul cv: si o no? Quando è obbligatorio e quando no inserire informazioni sulla propria patente sul cv.

Patente sul cv

Nonostante in molti Paesi specificare alcuni dati sul curriculum vitae sia prassi abbandonata (o mai entrata in uso) in Italia è ancora comune aggiungere la patente sul cv, e la maggior parte segue i...

Leggi di più »
Foto sul cv: i pro e i contro della foto sul curriculum vitae, da valutare in fase di stesura.

Foto nel cv

Foto sul cv: si o no? Aggiungerla o meno? L'inserimento della foto nel cv è una questione abbastanza complicata e particolare. Nei Paesi Anglosassoni la foto non è quasi mai richiesta e, per ques...

Leggi di più »
Indicare figli nel curriculum: si o no? Pro e i contro per scegliere cosa fare e cosa inserire nel cv.

Figli nel curriculum: si o no?

Indicare i figli nel curriculum è buona norma oppure va completamente evitato? Cosa dice la legge italiana in materia? E come ci si deve comportare per evitare di fornire informazioni non necessaria o...

Leggi di più »