Crea il tuo CV in 3 passaggi

Inserisci i tuoi dati, scegli un template e scarica il tuo CV. Facile e veloce – pronto in 10 minuti. Inizia subito!

Creare un CV
Cv in inglese

Il curriculum vitae in inglese

Quando si decide di candidarsi per un lavoro all'estero, è sempre opportuno localizzare il proprio cv. Se ci si candida per un lavoro in un Paese di lingua inglese è dunque necessario, per avere maggiori opportunità lavorative, scrivere il proprio curriculum vitae in inglese. Non bisogna solo localizzarlo, ma bisogna redigerlo tenendo conto delle modalità specifiche che cambiano rispetto a quelle italiane. In questa guida ti diamo dei consigli per scrivere un cv in inglese che sia davvero efficace e rispetti tutte le regole.


Non localizzare il cv in inglese, scrivilo da zero

Il primo errore che si deve evitare quando si decide di lanciarsi nella ricerca di lavoro in un Paese inglese è relativo alla compilazione del curriculum: sono molti quelli che pensano che basti tradurre il documento dall'italiano all'inglese per avere successo, dimenticandosi del detto "Paese che vai, usanza che trovi" che vale anche per questo tipo di questioni. Infatti un cv in inglese presenta delle caratteristiche diverse rispetto a quello italiano, perché si tratta di un mercato diverso dove i recruiters e i datori di lavoro affidano le proprie scelte ad altri parametri. Dunque, è necessario conoscere le regole e applicarle, dedicando alla scrittura del proprio curriculum vitae in inglese del tempo.


I vantaggi di scrivere un cv in inglese

Quando si scrive un cv in inglese, lo scopo è aprire le proprie possibilità lavorative ad altri Paesi. Il grande vantaggio di un cv in inglese è il fatto che può essere utilizzato per diverse posizioni e in diverse località, anche quelle dove la lingua inglese non è la lingua primaria. Per esempio, nei Paesi Bassi è usuale inviare e ricevere cv in inglese proprio perché si tratta della seconda lingua usata e la stessa cosa accade per i Paesi scandinavi. Dunque, avere a disposizione un cv inglese è un ottimo modo sia per trovare lavoro in Paesi anglosassoni che in Paesi e aziende dove l'inglese non è solo compreso ma anche utilizzato.


Gli svantaggi di un CV in inglese

Lo svantaggio più grande del cv in inglese è legato alle sue peculiarità: non esiste un solo inglese ma ne esistono diversi e ognuno ha delle caratteristiche specifiche. Allo stesso modo, un cv da inviare negli Stati Uniti è diverso da un cv da inviare nel Regno Unito, per esempio. Dunque quando si decide di redarre il proprio curriculum in inglese è bene pianificare del tempo e fare le dovute considerazioni. Senza dimenticare che scrivere un documento in inglese presuppone una conoscenza approfondita della lingua, per evitare errori grossolani che potrebbero compromettere una candidatura.


Scrivere un cv in inglese senza conoscere bene la lingua

Un buon cv in inglese non solo rispetta gli standard del Paese nel quale verrà utilizzato ma deve dimostrare le capacità del candidato con l'uso della lingua inglese. Un inglese scolastico è sicuramente poco adatto per redigere un cv, così come l'uso di traduttori automatici. E' buona norma, se non si conosce la lingua, farsi aiutare da qualcuno che la lingua la conosce bene specificando però in cv, tra le proprie competenze linguistiche, il proprio reale livello di conoscenza dell'inglese senza mai barare.


Come scrivere un CV in inglese: le sezioni

Un buon curriculum vitae in inglese deve necessariamente includere le seguenti sezioni:


Dati personali

Cognome, nome, indirizzo, numero di telefono e indirizzo email: non servono altre informazioni proprio perché il cv in inglese si caratterizza per essere molto semplice e soprattutto non contiene mai troppi dati sensibili e personali. E' raccomandato specificare la propria nazionalità, nel caso in cui si faccia domanda per un lavoro che richiede l'italiano o per esplicitare la propria provenienza.


Profilo personale

In Italia non è obbligatorio inserire il proprio profilo personale ma al contrario lo è nei Paesi Anglosassoni. Nel profilo personale vanno inserite non solo una breve descrizione delle proprie competenze e abilità, ma anche i propri obiettivi professionali. 


Esperienza lavorativa

A parità di informazioni fornite, il cv inglese è più semplice ma la sezione dedicata alle esperienze lavorative riveste un'importanza cruciale. Le esperienze vanno descritte nello specifico, e comprendere anche i risultati ottenuti (inserire percentuali e numeri è sempre di impatto).


Istruzione

La formazione è un elemento importante per un cv inglese ma bisogna fare in modo che sia comprensibile: infatti, i sistemi scolastici differiscono da Paese a Paese per cui è bene elencare le proprie esperienze formative usando sistemi di classificazione internazionale così da rendere semplice la lettura da parte di chi non conosce il nostro sistema scolastico italiano. Si può per esempio far riferimento.


Abilità professionali

Ad essere valutati con particolare attenzione sono anche le abilità professionali, che devono essere specificate e devono essere pertinenti con le posizioni lavorative svolte e con la posizione per la quale ci si candida. 


Lingue

Menzionare le lingue che si conoscono e il livello di conoscenza è fondamentale nel cv in inglese così come nel cv in italiano. Nella definizione del proprio livello di conoscenza della lingua, è sempre bene essere onesti e seguire questa classificazione:


  • Madrelingua: la lingua che si padroneggia perfettamente;
  • Bilingue: se si padroneggiano due o più lingue a livello madrelingua;
  • Eccellente: nessun problema a comprendere la lingua e a comunicare in maniera fluida;
  • Buono: conoscenza base della lingua e utilizzo di un vocabolario limitato ma comprensibile;
  • Elementare: nozioni base della lingua, sia a livello di comprensione che di pratica. 


Se si possiedono certificazioni specifiche, vanno inserite in cv.


Hobby e similari

Questa sezione è facoltativa in un cv inglese: solitamente informazioni su hobby, tempo libero e più strettamente legate alla vita privata sono considerate dati sensibili dunque è bene valutare davvero se inserirle è necessario. 


Referenze

In Italia le referenze vengono raramente richieste ma nei Paesi Anglosassoni sono fondamentali: basta inserire 2-3 nominativi con la rispettiva posizione e i contatti, per permettere ai recruiters di mettersi in contatto direttamente con loro. Se non si vuole fornire i nominativi, si può dare disponibilità a fornirli su richiesta.


Altre cose da sapere quando si scrive un curriculum vitae in inglese


  1. Mai inserire una foto nel documento: nei Paesi di lingua inglese, la foto non è richiesta e anzi il suo inserimento è altamente scoraggiato per evitare discriminazione di qualunque tipo;
  2. Mai inserire informazioni troppo personali: tutto ciò che non ha strettamente a che fare con la propria esperienza formativa e professionale è considerato sensibile e dunque va trattato come tale ed evitato;
  3. Essere sempre onesti: quando ci si presenta per una posizione all'estero, è bene essere onesti sulla propria conoscenza linguistica, sulle proprie competenze professionali e anche su altri dati più specifici, per esempio la disponibilità a spostarsi;
  4. Mai inserire informazioni sul salario e i benefit richiesti: siccome si tratta, ancora una volta, di dati sensibili non andrebbero mai discussi sul cv ma dovrebbero essere oggetto di discussione prima o durante un colloquio.
  5. Usare parole specifiche: come nel cv in italiano, anche nel curriculum in inglese è bene usare parole specifiche che rimandino al campo semantico relativo alla posizione lavorativa per la quale ci si candidi e che si utilizzino termini in lingua appropriati; 


L'importanza del controllo finale

Una volta pronto, il cv in inglese va riguardato più e più volte e, come per quello italiano, personalizzato in base all'offerta di lavoro e alla location dell'azienda. Per esempio, le date in un cv britannico sono diverse da quelle di un cv americano, così come lo sono alcuni termini. Oltre ad un controllo legato al datore di lavoro e alla location, è bene prevedere un più specifico controllo linguistico e grammaticale, per fare in modo che non ci siano errori e incongruenze.


Come inserire un cv in inglese su CVwizard

Una volta che hai deciso di scrivere il tuo cv in inglese, grazie a CVwizard.it non dovrai fare altro che cambiare la lingua del tuo cv nella parte identificativa, sotto la foto. Tutte le varie sezioni del cv saranno tradotte in inglese e dovrai solo riempirle con le descrizioni in inglese.


Riepilogando

  • Un cv in lingua inglese apre diverse porte a livello professionale, sia nel Paesi di lingua inglese che non;
  • quando si scrive un cv in inglese vanno rispettate delle regole specifiche;
  • Un cv in lingua inglese non deve contenere errori linguistici ed è per questo bene che sia corretto da una persona madrelingua;
  • Anche se il cv è scritto in inglese, è bene non mentire sulle proprie conoscenze linguistiche;
  • Bisogna sempre fare attenzione a quali e quanti dati si inseriscono su un curriculum vitae redatto in inglese, dal momento che molti dei dati sono considerati sensibili. 
Perché inserire attività extracurriculari sul proprio curriculum

Attività extracurriculari sul curriculum vitae

Quali sono le attività extracurriculari da inserire in un curriculum? Quali possono fare la differenza e quali invece vanno evitate per evitare che diventino uno svantaggio in fase di selezione? Se st...

Leggi di più »
Siti per trovare lavoro: consigli e informazioni per usarli al meglio.

Siti per trovare lavoro

I siti per trovare lavoro oggi riscuotono grandissimo successo e in alcuni casi sono stati anche in grado di soppiantare le agenzie tradizionali. Per questo, oggi sono il mezzo migliore e più efficace...

Leggi di più »
Generatore curriculum vitae

Usare un generatore di curriculum

Senti di aver bisogno di una mano per scrivere il tuo curriculum? Hai paura di commettere errori nello scrivere il tuo cv e cerchi aiuti? Affidati ad un generatore di curriculum, uno strumento, propri...

Leggi di più »