Crea il tuo CV in 3 passaggi

Inserisci i tuoi dati, scegli un template e scarica il tuo CV. Facile e veloce – pronto in 10 minuti. Inizia subito!

Creare un CV
Tutto quello che devi sapere sul luogo di  nascita sul curriculum: inserirlo o no?

Il luogo di nascita su un curriculum

Il luogo di nascita non è una delle informazioni che appaiono solitamente su un curriculum vitae; al contrario, sono di solito inseriti il numero di telefono e l'email e talvolta anche la data di nascita . A volte anche la nazionalità ma raramente il luogo di nascita. Questo perché il luogo in cui si è nati non è sempre pertinente rispetto alla ricerca di lavoro e dunque è bene chiedersi se sia il caso o meno di specificarlo sul cv. In questa guida, svisceriamo i motivi per inserirlo e quelli per evitarlo.


Non siamo obbligati ad indicare il posto in cui siamo nati sul cv

Non esiste legge che specifica che il luogo di nascita debba essere inserito obbligatoriamente su un curriculum, pena l'esclusione del candidato dalla selezione. Si tratta infatti di un dato di norma superfluo e se è vero che nome e cognome, numero di telefono, email di contatto, città ed eventualmente età sono considerati elementi imprescindibili per ogni cv che si rispetti, è allo stesso modo vero che il luogo di nascita non lo è. Anzi, si tratta di una delle informazioni che possono essere considerate più private in assoluto.


Luogo di nascita vs cittadinanza

Luogo di nascita e cittadinanza non sono la stessa cosa: il primo è infatti il posto dove siamo nati, la seconda può essere il luogo dove siamo cresciuti o anche uno status che abbiamo acquisito in un secondo momento. La cittadinanza si può ottenere in diversi modi e non è sempre legata al luogo di nascita. Per questo specificare la cittadinanza sul cv non implica che si stia specificando automaticamente anche il luogo di nascita e viceversa.


Essere discriminati per via del luogo di nascita

Nonostante non debba succedere per via di una serie di legge apposite in materia, non è detto che specificare il proprio luogo di nascita sul cv non porti ad una discriminazione preventiva che non si basa sulle effettive capacità del candidato ma sulla sua provenienza. Se infatti un datore di lavoro non può espressamente chiedere che i candidati siano italiani, può decidere di chiudere le porte a chi sul cv ha indicato come luogo di nascita un posto all'estero. Discriminazione che non tiene conto della preparazione del candidato ma solo della sua provenienza.


Piccoli elementi che possono svelare il luogo di nascita

Anche se si cerca di nasconderlo, a volte il luogo di nascita può essere ben evidente da altri dettagli. Per esempio, se mettiamo sul cv la nostra nazionalità implicitamente dichiariamo dove siamo nati: non stiamo specificando indirizzo e dati specifici, ma sicuramente chi legge sa che siamo nati in un certo posto. Se ci candidiamo per una posizione in una lingua diversa dalla nostra e il cv è pieno di errori perché stiamo scrivendo in una lingua non nostra e che non conosciamo bene, al recruiter potrà venire subito il dubbio che siamo nati altrove. Il modo in cui compiliamo il nostro cv, le informazioni che inseriamo e anche cosa e come scriviamo può indicare di fatto anche il nostro luogo di nascita. A volte non è necessario esplicitare le informazioni.


A volte il cv parla da solo e non è necessario specificare dei dati. 


Il luogo di nascita durante un colloquio

Mettiamo il caso di aver omessso il luogo di nascita sul cv ma che questa domanda venga fuori in fase di colloquio. Alla luce di quanto sopra, dovremmo evitare di rispondere perché si tratta di un'informazione non necessaria. Ma nella realtà, ad una domanda del genere non si può non rispondere a meno che non si vogliano insinuare dubbi. Dunque ciò significa che se anche nascondiamo il nostro luogo di nascita e non lo inseriamo sul cv, questo potrà benissimo diventare oggetto di discussione in un altro momento.


I vantaggi di aggiungere il luogo di nascita su un cv

Abbiamo specificato che il luogo di nascita non può essere una discriminante quando si cerca lavoro e che è una delle tante informazioni spesso superflue che possono essere omesse, al fine di evitare che il cv sia pieno di errori grossolani. Ma esistono dei casi in cui specificare la propria zona di nascita può essere vantaggioso, per esempio se la posizione lavorativa richiede la conoscenza di quella specifica zona o città o se essere nato in un determinato posto è importante per portare a termine un incarico lavorativo.


Facciamo qualche esempio:


Esempio 1

Posizione lavorativa come manager import-export per le relazioni Italia-Cina. Sei nato in Cina, parli italiano madrelingua e sei specializzato in import-export. L'annuncio non specifica nulla circa la provenienza del candidato ma chiaramente evidenziare il tuo luogo di nascita (e non solo la nazionalità, che può essere ottenuta in altro modo) può essere un punto a tuo favore nel caso di presenza di altri candidati altrettanto preparati. 


Esempio 2

Annuncio di lavoro per guida turistica in città X. E' richiesto che i candidati provengano da città X o la conoscano bene e tu sei nato proprio in quella città, anche se magari ora vivi fuori. E' buona norma in questo caso specificare il luogo di nascita come elemento distintivo. 


Esempio 3

Annuncio di lavoro per conoscitori della città o regione X per posizione fuori Italia. Indispensabile per i candidati provenienti da quella specifica città o regione aggiungere il luogo di nascita che, se sussistono anche le altre condizioni professionali, potrebbe aiutare nell'ottenimento del lavoro o almeno del colloquio. 


E' fondamentale infine ricordare che oggi un datore di lavoro può scoprire dati su un candidato in diverse maniere, tutte legali, per cui omettere un dato per questioni legate alla privacy è una scelta da fare solo se lo stesso dato è nascosto ovunque e dunque non tracciabile.


Riassumendo

  • Il luogo di nascita non è un dato che va obbligatoriamente inserito sul cv
  • Inserire la cittadinanza non vuol dire automaticamente specificare il proprio luogo di nascita
  • E' possibile essere discriminati per via del proprio luogo di nascita anche se la legge non lo permette.
  • Ci sono dei casi in cui inserire il luogo in cui si è nati sul cv può portare indubbi benefici.
  • E' bene essere coerenti dal momento che un datore di lavoro può scoprire dati sul candidato in altre maniere. 


Alla luce di quanto sopra, la scelta se specificare o meno questa informazione è soggettiva. Se decidi di inserirla e stai creando il tuo curriculum su CVwizard.it, non devi fare altro che riempire il campo Luogo di nascita nella scheda Dati Personali.

Consigli per scrivere un cv

10 Consigli per un CV

Quando si scrive il proprio curriculum vitae, è bene mettere in chiaro fin dall'inizio che occorreranno più revisioni per ottenere un documento corretto e comprensibile. Infatti mettere insieme dei da...

Leggi di più »
Bugie cv

Mentire sul cv

Trovare lavoro può essere davvero difficile di questi tempi: la concorrenza agguerrita, competenze che vanno affinandosi sempre di più e una sostanziale modifica del mercato del lavoro, sia a livello...

Leggi di più »
Redigere un cv Word

Curriculum vitae in Word

Redigere il proprio cv usando Word è una delle pratiche più diffuse, sia da chi è alle prime armi che da coloro che invece hanno già varie esperienze. Anche per creare un cv in Word vanno seguite dell...

Leggi di più »