Crea il tuo CV in 3 passaggi

Inserisci i tuoi dati, scegli un template e scarica il tuo CV. Facile e veloce – pronto in 10 minuti. Inizia subito!

Creare un CV
Patente sul cv: si o no? Quando è obbligatorio e quando no inserire informazioni sulla propria patente sul cv.

Patente sul cv

Nonostante in molti Paesi specificare alcuni dati sul curriculum vitae sia prassi abbandonata (o mai entrata in uso) in Italia è ancora comune aggiungere la patente sul cv, e la maggior parte segue i vecchi modelli di compilazione di curriculum che prevedono che questa voca sia inserita. 


In realtà, non vi è alcun obbligo di farlo ma è solo raccomandabile in caso di posizioni lavorative specifiche. Vediamo nello specifico.


La patente sul cv, un retaggio culturale piuttosto che un vera necessità

Così come non vi è alcun obbligo di menzionare il proprio genere o lo stato civile sul proprio CV, allo stesso modo la specificazione relativa alla patente non è una discriminante quando si tratta della valutazione di un cv. La presenza o meno della patente sul cv è una questione personale ricordando sempre che per alcuni lavori è indispensabile che aggiungerla mentre per altri si tratta solo di una menzione senza alcuna utilità.


I tipi di patente di guida in Italia

In Italia la patente, in base alla legislazione europea, può essere di diversi tipi:


  • Patente A
  • Patente B
  • Patente BE
  • Patente C
  • Patente C1
  • Patente C1E
  • Patente CE
  • Patente D
  • Patente D1
  • Patente D1 E
  • Patente DE 


in relazione all'età e alla tipologia di veicolo che si è autorizzati a guidare. Per ciascun veicolo è richiesto il superamento di un esame che darà diritto al rilascio del tesserino identificativo, valido a livello europeo.


Quando il possesso della patente di guida va specificato sul curriculum

Ci sono delle candidature che vengono aperte in funzione della presenza di certi requisiti perché funzionali al lavoro da svolgere; nel caso della patente di guida, si tratta di posizioni lavorative come corrieri, postini, camionisti, ma anche agenti di vendita, ispettori e così via. 


Sono in sostanza tutti quei lavori che richiedono che il candidato non solo sia in grado e abbia esperienza alla guida, ma soprattutto che sia disponibile a trascorrere in macchina o su un veicolo specifico la maggior parte della sua giornata lavorativa.


Non specificare se si è in possesso della patente di guida e non specificare di che tipo di patente si è in possesso, vuol dire commettere un errore madornale e poter essere scartati a priori, senza possibilità di revoca.


Infatti, se è vero che possiamo aggiungere le nostre esperienze nel curriculum vitae, è anche vero che un requisito così importante per certi tipi di lavoro deve essere la prima cosa da evidenziare: 


Infatti, se è vero che possiamo aggiungere le nostre esperienze nel curriculum vitae, è anche vero che un requisito così importante per certi tipi di lavoro deve essere la prima cosa da evidenziare: sarà infatti questa informazione che permetterà al recruiter di continuare a scannerizzare il curriculum vitae del candidato e, laddove possibile, passare alla seconda fase, il colloquio. 


Quando il possesso della patente di guida non va specificato sul curriculum

Al contrario, ci sono altre posizioni per le quali il possesso della patente non va specificato espressamente sul cv, come accade per l'età, per esempio.


Si tratta di tutte le posizioni da ufficio che non prevedono spostamenti per portare a termine la propria mansione, ma anche di lavori in negozio o in strutture private o pubbliche: laddove non è richiesto di spostarsi per portare a termine il lavoro, il possesso della patente di guida può essere omesso. 


Al datore di lavoro non interessa se un candidato arriva a lavoro in macchina, a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici ma gli interessa che quel candidato arrivi a lavoro puntuale e che svolga il suo lavoro correttamente e seguendo le direttive.


Certo, possiamo sempre aggiungere dettagli sul possesso della patente per arricchire il cv ma tenendo conto che non è un'informazione che ci discriminerà o ci avvantaggerà rispetto ad altri candidati per la stessa posizione e può essere aggiunta tra le competenze aggiuntive.


Qualche esempio pratico


Esempio 1

Annuncio di lavoro per account manager e agenti su territorio regionale. Tra i requisiti è presente il possesso della patente. Se decidi di candidarti per questa posizione dovrai NECESSARIAMENTE specificare il tipo di patente che possiedi, oltre all'esperienza maturata sul campo in questo settore. 


Esempio 2

Annuncio di lavoro per autisti di autobus in città. Non solo devi specificare il tipo di patente e gli anni di esperienza alla guida di bus turistici o di linea, ma anche tutte le eventuali altre esperienze correlate (per esempio se hai conseguito un certificato di primo soccorso, visto che sarai a contatto con degli estranei) e se hai delle valide referenze in merito. 


Esempio 3

Annuncio di lavoro per istruttori di spinning. Aggiungere la patente di guida, qualunque essa sia, non è assolutamente necessario: al suo posto, devi assolutamente aggiungere le eventuali certificazioni professionali ricevute nel tuo settore, oltre alle esperienze e qualsiasi altra informazione che ti possa far balzare in cima alla lista dei candidati papabili. 


Esempio 4

Annuncio di lavoro per segretari . Il possesso della patente di guida non è un requisito richiesto dall'annuncio e le strade da percorrere possono essere due in questo caso: aggiungere tutti i dettagli per dimostrare che, volendo, si è in grado di portare a termine anche dei lavori di segretariato da svolgere all'esterno oppure non aggiungere nulla, dal momento che non è specificato.  


Se i primi 3 esempi sono chiari e prevedono un comportamento standard, il quarto è uno dei casi "spuri", ovvero quelle zone grigie dove il comportamento da tenere è soggettivo più che legato alla posizione lavorativa per la quale ci si candida.


Patente sul cv si, patente sul cv no: il nostro consiglio

La specifica relativa al possesso di patente di guida sul cv non è obbligatoria ma è legata strettamente alla posizione per la quale ci si candida. Per questo, non va assolutamente omessa (insieme alla tipologia di patente di guida di cui si è in possesso) nel caso di lavori che presuppongono la guida di un veicolo. Può essere omessa nel caso di tutti gli altri lavori e trattata alla stregua di tutti quei dati che non sono necessari ai fini di una valutazione.

Curriculum vitae Europeo Europass: tutte le informazioni sul formato europeo per il cv

Curriculum vitae Europeo Europass

Il curriculum vitae Europeo Europass è uno standard creato dall'Unione Europea per la compilazione di cv standard per l'Europa intera. Il formato europeo per il curriculum vitae si inserisce all'...

Leggi di più »
Aggiungere Linkedin nel tuo curriculum: scopri perché è indispensabile per trovare lavoro più facilmente.

Linkedin nel curriculum vitae

Saltiamo subito alle conclusioni, prima di articolare: sì, è fondamentale aggiungere LinkedIN nel Cv, per tutta una serie di motivi tra cui, come vedremo, il fatto che grazie ad un link sempre attivo...

Leggi di più »
Foto sul cv: i pro e i contro della foto sul curriculum vitae, da valutare in fase di stesura.

Foto nel cv

Foto sul cv: si o no? Aggiungerla o meno? L'inserimento della foto nel cv è una questione abbastanza complicata e particolare. Nei Paesi Anglosassoni la foto non è quasi mai richiesta e, per ques...

Leggi di più »